alejandro-humboldtFra le bellezze che una terra splendida come Cuba ci propone non possiamo non citare quelle naturali, una delle autentiche risorse turistiche cubane.
Cuba è decisamente solare, gioiosa, ricca di storia ma in fin dei conti è il panorama quello che realmente attira i turisti che regolarmente la prendono d’assalto. Non stiamo parlando solo delle coste e delle spiagge ma anche delle aree verdi protette: i parchi naturali di Cuba.


I parchi nazionali cubani sono vari e distribuiti in gran parte del territorio, tutti offrono un superbo paesaggio, la possibilità di fare del trekking, delle escursioni con birdwatching, di avventurarsi sulle ripide cascate e nelle folte foreste dove abita la fauna locale.


Il nostro viaggio dunque nei più bei luoghi naturali di Cuba inizia dall’estremo est e precisamente dalla zona di Guantanamo e Holguin, qui troviamo il Parco naturale Alejandro de Humboldt che prende il nome dello scienziato tedesco che sbarcò nell’isola nell’ottocento.
Originariamente questa zona era sito archeologico pre colombiano che fu dichiarato riserva naturale nel 1960 e successivamente nel 1996 è entrato a far parte dei patrimoni naturali dell’UNESCO: essenzialmente perché racchiude in sé varie specie endemiche di flora e di fauna che vanno tutelate.


E’ attraversato inoltre dalle sorgenti naturali fra le più grandi che si riscontrano nel territorio cubano che insieme al mare creano un ambiente biodiversificato unico nel suo genere, sì perché il parco si estende in parte sulla terra ferma ed in parte in acqua.
Ad Holguin incontriamo le seguenti aree naturali:
•    il Parque Nacional Monumento Bariay (1992) che commemorara i 500 anni dalla scoperta di Colombo;
•    il Parque Nacional La Mensura ben 5.300 ettari di florida boscaglia nel cui cuore troviamo la cascata più alta di Cuba;
•    il Parque Nacional Sierra del Cristal con il Pico de Cristal circondato da un fitto bosco di alti Pinus caribaean


Si prosegue con Baconao Park (dista una ventina di chilometri da Santiago di Cuba), secondo una leggenda questo nome deriverebbe da quello di Bacona, un albero magico scoperto in loco dai nativi.
Le attrazioni che si possono vedere in questo parco sono indimenticabili:la Grande Rock ad esempio, una roccia di origine vulcanica di enormi dimensioni su cui ci si può arrampicare salendo 459 gradini di pietra o la Prehistoric Valley dove sono state poste le ricostruzioni a grandezza naturale dei dinosauri.

Ancora il Jardin Ave de Paraiso (giardino botanico) con le sue varietà introvabili di specie floristiche ed il Museo di Storia dei Trasporti Terrestre, l’acquario con il suo delfinario che può essere visitato attraverso un tunnel sottomarino ed infine la laguna su cui specchia la ricostruzione di un villaggio Taino. Anche questo parco per via delle sua biodiversità è stato posto sotto tutela dell’UNESCO.

Arriviamo a sud-est più precisamente nella provincia di Granma dove incontriamo il Parque Nacional Desembarco, uno dei parchi cubani che ha una grande valenza storica perché in queste zone sbarcarono Fidel Castro, Che Guevara e Raul Castro nei primi atti della rivoluzione (granma è il nome dell’imbarcazione con cui approdarono). Si ammirino durante l’escursione le immense scogliere e la verdeggiante zona boschiva.
Volgiamo le spalle alla costa per guardare verso l’entroterra e ci troviamo dinnanzi la maestosa Sierra Maestra, una spettacolare catena montuosa con la vetta più alta di Cuba: Pico Turquino. Il parco della Sierra Maestra presenta un fitto bosco di pini in cui nidificano uccelli come il cartacuba, il tocororo e lo zunzun ed alberi rari come il Sabicu. Questo parco è passato alla storia poiché Fidel Castro vi stabilì il quartier generale.

Guanahacabibes


Oltrepassiamo quindi la metà dell’isola per raggiungere le aree verdi cubane ad ovest, troviamo subito Cienfuegos Provincia Botanical Garden detto anche Jardín Botanico Soledad uno stupendo giardino botanico di modesta estensione voluto da Edwin F. Atkins e sua moglie appassionati di raccolta della canna da zucchero. In questo giardino possiamo ammirare diverse specie di piante esotiche tropicali ma anche di orchidee, bambù e ficuses.

Nell’estremo ovest ci fermiamo a Pinar del Rio, la nostra ultima tappa, dove possiamo visitare tre suggestivi parchi:
•    Parque Nacional de Viñales, dichiarato Patrimonio Culturale e Paesaggistico Mondiale nel 1999;
•    Viñales Valley, una valle incastonata nella Sierra de los Organos che ospita molte specie di piante ed animali locali;
•    Parco Nazionale Guanahacabibes, situato nell’omonima penisola si presenta come una delle più grandi riserve naturali cubane con i suoi laghi, le pianure e le spiagge, circondate dalle barriere coralline, in cui nidificano varie specie di volatili marini e tartarughe.


scrivi
TI PIACE SCRIVERE?
VUOI PROMUOVERE IL TUO BLOG?
Pubblica i tuoi conenuti!

Ti consigliamo ..

Vacanze in Montagna
Portale dedicato alle vacanze in montagna, piste da sci, località montane e molto altro

Iscrivi hotel b&b e non solo ..
Iscrivi la tua struttura turistica su hotelgoo.com - portale turistico dedicato all'Italia!

Offerte viaggio Italia
Scegli la tua offerta per la tua vacanza in Italia - prima che scada!

Villaggi Italia
Cerca il tuo villaggio turistico in Italia

image

Noleggio Auto

Prenota online la tua auto a noleggio in tutte le località del mondo  e risparmia fino al 10% Noleggio Auto

image

Pubblicità al tuo hotel!

Possiedi una struttura turistica? Inserisci il tuo alloggio .. Segnalala su Italiavai.com

image

Ti piace la montagna?

MontagnaVacanza.com portale turistico dedicato completamente alla montagna, consigli utili, piste da sci ..

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand