cavallino-treportiCavallino-Treporti in provincia di Venezia è una tranquilla e comoda località balneare che separa la Laguna nord di Venezia dal Mar Adriatico. Il fiume Sile la separa da Jesolo. Curiosa è l’origine del suo nome: questa zona era utilizzata dagli antichi veneti per l’allevamento di cavalli. Infatti anche l’area a nord di Cavallino, attualmente comune di Jesolo era adibita allo stesso scopo.

Dopo un’età fiorente in epoca romana, i cui resti si ritrovano nei mosaici della villa di Lio Piccolo e medievale (ricordiamo l’importante centro politico e religioso di Torcello), l’affermarsi di Venezia portò questa zona all’abbandono, tanto che diventò una zona acquitrinosa e malarica. Bonificata e recuperata con le numerose Cà, le tenute agricole, si è poi convertita in una gradevole e confortevole località balneare.

In una posizione strategica, Cavallino-Treporti è facile da raggiungere. Dall’autostrada occorre seguire le indicazioni per Jesolo Lido. Alla rotonda di Jesolo Lido bisogna seguire le indicazioni per Cavallino – Punta Sabbioni. Due aeroporti a distanza di pochi chilometri servono la zona: l’aeroporto di “Marco Polo” di Venezia e l’aeroporto “Canova” di Treviso. Se si arriva in treno, occorre scendere alla stazione di San Donà di Piave o Venezia – Mestre. Frequenti sono i collegamenti dalle stazioni dei treni con gli autobus di linea.

mare-cavallino-treporti

Cavallino-Treporti offre oltre al mare, numerose altre possibilità di svago e divertimento come il cicloturismo e gli itinerari a piedi e in bici. Venezia, Jesolo e le isole della Laguna veneta sono raggiungibili facilmente con la motonave o con l’autobus.

Infatti Cavallino-Treporti può essere un’ottima soluzione per delle vacanze al mare con tutta la famiglia. Le vacanze al mare con i bambini, si sa, possono facilmente trasformarsi in un periodo di stress acuto per i genitori che, invece, avrebbero tutto il diritto di riposarsi un po’ dopo un lungo anno di lavoro.

Gli svantaggi di affittare un appartamento in una località balneare sono diversi. A cominciare dal trasporto. Quattro volte al giorno occorre portarsi dietro tutto il materiale da spiaggia: asciugamani, salvagente, braccioli, borsa frigorifera, costumi di ricambio, creme solari, secchielli, palette e giochi vari...senza contare l’ombrellone, gli sdrai e le sedie. Una via crucis insomma composta da numerose tappe fra appartamento, ascensore, sabbia incandescente. Poi caldo, chiasso, zanzare, passeggiate nel pigia pigia serale, nell’intento di far stancare il più possibile i bambini e con la speranza che così si possano addormentare prima, meglio e profondamente. Alla fine della giornata però, della famiglia, i soli ad essere stanchi sono sempre mamma e papà.

Tra mare e laguna veneta, il Dei Fiori Camping Village offre diverse strutture abitative, tutte protette dalla fresca ombra degli alberi e a due passi dal mare: chalet, case mobili, caravan attrezzate donano riposo e comodità alle famiglie in vacanza.

Il villaggio Dei Fiori, inoltre, offre una serie di servizi pensati proprio per i piccoli ospiti: parco giochi, mini-club, mini-disco, mini-show e piscina con acqua bassa.

Una soluzione per garantirsi delle vacanze al mare davvero confortevoli per tutti è la scelta di un villaggio immerso nel verde, che assicura nel contempo relax per i genitori e divertimento per i bambini (vedi qui le informazioni sui villaggi turistici per bambini).

Per quanto riguarda la spiaggia, presso la quale ogni famiglia ha assegnati ombrellone, sdraio e lettino, i bambini potranno fare il bagno in tutta sicurezza, sia per la qualità dell’acqua, certificata Bandiera Blu, sia per la presenza di assistenti di sorveglianza qualificati.